Loading...
Territorio2018-10-05T19:25:47+00:00

Il Territorio

Splendidi borghi affaciati sul Lago Trasimeno, ricchi di storia, cultura e profumi e sapori tutti da scoprire. Scopri qui percorsi e luoghi da non perdere!

Passignano sul Trasimeno

Lago Trasimeno / costa nord

Antico borgo di pescatori incastonato tra l’azzurro delle acque del Trasimeno e il verde delle colline circostanti, Passignano è un autentico gioiello. La sua posizione lo rende passaggio quasi obbligato tra l’Umbria e la Toscana; da qui il suo nome originario Passus Jani (Passo di Giano) mitico dio delle porte. Il territorio circostante offre la possibilità di praticare trekking, equitazione e biking. Pieve di San Cristoforo, prospiciente il cimitero, appena fuori l’abitato, è l’antica Pievania di Passignano, databile intorno al X secolo. La Chiesa monumentale Madonna dell’Oliveto situata nella parte ovest del paese, fu costruita sul finire del sec.XVI. La Rocca, di probabile origine longobarda (V–VI secolo), con il suo panorama mozzafiato è aperta al pubblico e adibita a mostre, concerti, teatro ecc. Presso la Rocca si trova il Museo delle Barche.

Situato in collina a settentrione, la frazione di Castel Rigone è una di quelle rare e felici combinazioni naturali che la rendono particolarmente adatta al turismo ambientale e culturale. Il Santuario di Maria SS. dei Miracoli, capolavoro del Rinascimento Umbro, ne è un mirabile esempio.

Fonte testi: lagotrasimeno.net

Magione

Lago Trasimeno / costa est

La costa orientale del Trasimeno è costituita da borghi ricchi di fascino e storia dove è possibile ammirare tramonti sul lago unici per la loro spettacolarità: San Savino, con il castello e la torre triangolare di epoca medievale; San Feliciano, grazioso ed autentico villaggio di pescatori; Monte Colognola, borgo trecentesco con vista unica sulla costa; Monte del Lago, gioiello architettonico a strapiombo sul lago; Agello con il suo splendido fortilizio dell´XI secolo.

Il capoluogo ospita il Castello dei Cavalieri di Malta, edificato nel XII secolo come ospedale fortificato: perfettamente conservato, è visitabile solo su prenotazione. Splendido il cortile interno che nel mese di luglio ospita il “Trasimeno Music Festival”, rassegna internazionale di musica classica diretta dalla virtuosa pianista Angela Hewitt.

A Magione si trova anche l´antica Torre dei Lambardi, fortilizio eretto a cavallo dei secoli XII e XIII dai Cavalieri Gerosolimitani, che sorge in posizione elevata sul paese con un magnifico panorama sulle campagne circostanti. Di pianta quadrangolare, alta 30 metri, è stata recentemente restaurata.

Aperta da aprile a settembre, è sede di importanti esposizioni d’arte contemporanea.

Fonte testi: lagotrasimeno.net

Tuoro sul Trasimeno

Lago Trasimeno / costa nord-ovest

Tuoro è situato nel lato Nord del Trasimeno a cavallo tra Umbria e Toscana.

Nel territorio comunale sono stati creati 4 percorsi itineranti tematici che abbracciano la storia e l´arte del Comune.

Primo tra tutti il Percorso Storico-Archeologico della Battaglia del Trasimeno che attraversa le campagne che furono teatro dello scontro tra Romani e Cartaginesi. Esso è composto 12 aree di sosta dove sono stati realizzati degli allestimenti con pannelli illustrati e didascalie, in 4 lingue, che raccontano lo svolgimento della battaglia.

Il secondo è un percorso naturalistico che attraverso gli splendidi boschi solcati dal Torrente “Rio” conduce alla Torre di Vernazzano che si presenta agli occhi del visitatore con la sua vertiginosa pendenza.

“Campo del Sole” è il terzo percorso ed è un´architettura di 27 colonne scolpite nella pietra locale (pietra serena) allestite in un parco monumentale sulle rive del Trasimeno.

Il quarto percorso, insiste su Isola Maggiore e rappresenta un viaggio tra la storia francescana e rinascimentale della piccola isola lacustre, senza tralasciare l´importante presenza dell´arte del Merletto a Punto d´Irlanda. Esso comprende inoltre importanti monumenti dell´isola come la splendida chiesa affrescata di S. Michele Arcangelo, il Centro di documentazione sull´Isola Maggiore e il Museo del Merletto

Fonte testi: lagotrasimeno.net

Castiglione del Lago

Lago Trasimeno / costa ovest

Castiglione del Lago si estende nella parte occidentale dell´Umbria, confinando con la provincia di Siena e Arezzo.

Il suo territorio comprende gran parte del lago Trasimeno e l´isola Polvese, sorge su di un colle che in epoca antica costituiva la quarta isola del lago Trasimeno (le tre isole ancora esistenti sono la Maggiore, la Minore e la Polvese) prima che la striscia d´acqua che la separava dalla terraferma fosse riempita.

Nel borgo antico è facilmente riscontrabile, nelle tre strade parallele che tagliano longitudinalmente il paese (decumani), l´origine romana. Da vedere nel Borgo Palazzo della Corgna, innalzato nel 1563 da Ascanio, Marchese di Castiglione. Il percorso mostra il piano nobile ricco di affreschi di Niccolò Circignani, detto “il Pomarancio”. Dall’ultima stanza, si accede alla Fortezza Medievale con la caratteristica pianta pentagonale, le torri e il Mastio triangolare.

All’estremo opposto del Palazzo Ducale, la Chiesa di S. Maria Maddalena, costruita nel 1836, di epoca barocca è invece la Chiesa di S. Domenico edificata per volontà del duca Fulvio Alessandro, offre al visitatore uno splendido soffitto a cassettoni e numerosi dipinti del XVII secolo.

Fonte testi: lagotrasimeno.net

Cortona

Toscana

Anche se non fa parte dei borghi che si affacciano sulle sponde del Lago Trasimeno il borgo di Cortona merita di essere annoverato tra le bellezze che attraverseremo percorrendo molti dei tracciati scaricabili dal sito.

Dai suoi 500 metri d’altezza domina l’intera Valdichiana e lo sguardo si perde all’orizzonte fino a scovare le cime del monte Amiata.
E’ tutta circondata da mura che costituiscono un elemento interessante del paesaggio oltreché un monumento di spiccata importanza archeologica
L’aspetto medievale degli edifici e i vicoli conferiscono alla città un’atmosfera molto coinvolgente. La Basilica di Santa Margherita e il Santuario Francescano delle Celle invitano il turista a scoprire Cortona dall’alto, offrendo un itinerario di arte e di fede a pochi passi dal centro storico.

Camminando, invece, in Ruga Piana, attuale via Nazionale, unica via pianeggiante della città, s’incontra piazza della Repubblica, dominata dal medievale Palazzo Comunale, Palazzo Casali, un tempo residenza della nobile famiglia cortonese ora sede del Museo dell’Accademia Etrusca. Le sale ospitano un’interessante raccolta di reperti archeologici etruschi e romani.

All’estremità nord della città, di fronte alla Cattedrale, di forme rinascimentali è il Museo Diocesano, un piccolo forziere che custodisce opere di grandi artisti locali quali Luca Signorelli e una delle più belle Annunciazioni del Beato Angelico.
Fuori città, ai piedi della collina, si trovano i Meloni I e II del Sodo, tombe etrusche ad ipogeo del VI secolo A.C.
In direzione di Foiano della Chiana si incontra l’Abbazia di Santa Maria a Farneta che, con la sua cripta, rappresenta una delle più antiche espressioni del romanico aretino.
Un appuntamento prestigioso da non perdere è CortonAntiquaria, una delle più interessanti mostre mercato dell’antiquariato nazionale. L’evento si svolge ogni anno nelle settecentesche sale di Palazzo Vagnotti e Palazzo Casali, dall’ultimo sabato di agosto alla seconda domenica di settembre

Fonte: cortonaguide.com

GUARDA TUTTI GLI EVENTI DELLA ZONA